Finestre, cosa valutare nella scelta?

16/09/2020 – La scelta dei serramenti deve essere basata non soltanto sull’estetica ma anche sul livello di benessere che si desidera raggiungere nella propria abitazione, come quello acustico e termico, e sulla certezza di acquistare un prodotto che sia conforme alla normativa in vigore.

In commercio esistono svariate tipologie di serramenti e i principali materiali utilizzati per i telai sono il legno, l’alluminio, il PVC, l’acciaio e materiali misti.

Dal 2010 serramenti, finestre, portefinestre e finestre da tetto devono possedere obbligatoriamente la marcatura CE per poter essere commercializzati all’interno dell’area economica europea (EEA).

Tale marcatura CE certifica che il prodotto possiede le caratteristiche e i requisiti prestazionali come definiti dalla norma UNI EN 14351 – 1, che sono: permeabilità all’aria, tenuta all’acqua, resistenza al carico di vento, isolamento acustico, isolamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

Read more

Rinnovare il bagno o la cucina senza demolire, è possibile?

04/09/2020 – Esistono soluzioni alternative, meno impegnative e più rapide per dare un nuovo look al bagno o alla cucina senza doverli rifare totalmente? La risposta è sì, sempre se le condizioni del rivestimento preesistente lo permettano.

Come per ogni intervento sull’esistente, è richiesta un’integrità e compattezza del supporto: se le piastrelle non presentano fenomeni di distacco, non sono danneggiate e non vi è formazione di muffe ed efflorescenze, ma sono soltanto obsolete e completamente fuori moda, allora si può adottare una delle soluzioni di seguito elencate per ridare un tocco di novità e modernità all’ambiente; in caso contrario sarà necessario un intervento di ripristino del supporto.

 Foto: rivestimento con pittura epossidica ©San Marco

Rinnovare il bagno o la cucina, pitturare le piastrelle
Esistono in commercio prodotti per verniciare le piastrelle la cui applicazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

Read more

Misure anti-Covid 19, i dispositivi per il distanziamento

30/07/2020 – Con l’obiettivo di ostacolare il più possibile il diffondersi di agenti patogeni pericolosi, alcuni locali ad ambienti lavorativi hanno installato apposite strutture che permettono il distanziamento sociale.
 
Tra queste ci sono le barriere parafiato o altri tipi di distanziatori che consentono di proteggere le persone mentre svolgono le normali attività lavorative.
 
Oltre a garantire la protezione di clienti e dipendenti, è comunque importante non tralasciare il fattore estetico: locali e uffici dovranno conservare un accattivante impatto visivo per il pubblico. Per questo motivo è possibile scegliere tra diversi modelli di divisori.
 
Adeguamento luoghi di lavoro: credito d’imposta al 60%
Per favorire l’adeguamento degli ambienti di lavoro alla norma sul distanziamento sociale, il Legislatore ha previsto un credito d’imposta del 60% per le spese di adeguamento come: la realizzazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

Read more

Condizionatori, guida alla scelta

18/06/2020 – Quando si decide di acquistare un condizionatore per raffrescare la casa, è necessario valutare le caratteristiche del locale da climatizzare (dimensioni, numero di pareti esposte, numero di finestre e porte-finestre, numero di persone che vi abitano) per stabilire tipo e potenza del climatizzatore.
 
Climatizzatori: come funzionano
Un impianto di climatizzazione è un sistema tecnologico che permette di regolare la temperatura e l’umidità degli ambienti interni di un locale. Generalmente l’impianto è costituito da due elementi: unità interna per l’aspirazione dell’aria e per il suo raffrescamento (ed eventualmente riscaldamento nel caso di pompe di calore) e l’unità esterna per l’espulsione all’esterno dell’aria calda sottratta all’interno.

Esistono climatizzatori che sono solo in grado di raffreddare l’ambiente ma non di riscaldarlo,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Read more